Il dono dell'indulgenza giubilare

Ogni Giubileo è un tempo di grazia, di perdono e di misericordia offerto ai credenti per rinnovarsi nella propria vita cristiana, riconoscendo i propri peccati e chiedendo perdono a Dio. Durante l’anno giubilare per il centenario della canonizzazione di san Gabriele è possibile ricevere il dono dell’indulgenza plenaria.

Ordinariamente Dio concede il perdono mediante il sacramento della Penitenza, ma l’avvenuta riconciliazione con Dio non esclude la permanenza di alcune conseguenze del peccato dalle quali è necessario purificarsi, sia quaggiù (con la preghiera e le opere di penitenza), sia dopo la morte, nello stato chiamato Purgatorio: è la cosiddetta pena temporale del peccato. 

L’indulgenza mira all’eliminazione di questa pena temporale. L’indulgenza non è una sorta di sconto, ma implica invece come conseguenza un reale cambiamento di vita, una progressiva eliminazione del peccato.

Chi può ricevere l'indulgenza

I pellegrini

I pellegrini che visitano il santuario di San Gabriele e partecipano a una celebrazione giubilare, o trascorrono un congruo spazio di tempo davanti all’urna di San Gabriele, da concludere con la preghiera del Padre nostro e del Credo, e con preghiere rivolte alla Vergine Maria e a san Gabriele.

Gli anziani e gli infermi

Gli anziani, gli infermi e coloro che per gravi motivi non possono uscire da casa potranno ugualmente ricevere l’indulgenza plenaria dopo aver deciso il distacco da ogni peccato e con l’intenzione di adempiere quanto prima possibile le solite tre condizioni, se davanti a qualche immagine del santo si siano spiritualmente uniti alle celebrazioni giubilari e avendo offerto al Signore le loro preghiere e sofferenze.

Le condizioni per ricevere l'indulgenza

Condizione previa: desiderio sincero di pentimento e conversione del cuore, impegno a compiere opere di carità e penitenza.

1
La confessione sacramentale (nell’arco di quindici giorni)
2
La comunione eucaristica (una per indulgenza)
3
La confessione sacramentale (nell’arco di quindici giorni)